Le pose in posa

1 La Bardot Pose

le pose medInterpretata magistralmente per la prima volta da Brigitte Bardot, negli ormai lontani anni '60, la Bardot Pose è un classico. Andrebbe eseguita con la modella che indossa solo i collant ma abbiamo visto moltissime varianti di questa posa e alcune sono ottime pur deviando dall'interpretazione ortodossa.

Attenzione a non farsi trarre in inganno: la Bardot Pose sembra semplice da realizzare ma non è così, la posizione contribuisce molto poco a valorizzare le gambe e c'è anche il rischio che lo scatto diventi molto volgare, ci vogliono belle gambe, tante prove e una montagna di pazienza per riuscire a realizzarla a dovere.

 2 L'anaconda

La posa dell'anacondaLa posa dell'anaconda si esegue con una gamba che avvolge l'altra tra le sue spire, la modella è seduta e in questo caso le calze sono da considerare un optional ma un collant con un motivo geometrico, per esempio dei rombi o delle linee verticali, contribuirà a rendere più dinamica e interessante la posa.

In questa posa le scarpe sono essenziali, praticamente obbligatori i tacchi che dovrebbero essere piuttosto pronunciati.

Quella dell'anaconda è una posa piuttosto facile da realizzare, proprio per la sua semplicità è necessario aggiungere un pizzico di creatività per renderla più interessante.

3 La Peach Pose

La peach poseAbbiamo conosciuto Peach ai tempi del concorso ed è stato amore a prima vista. E' stata la nostre miss ottobre 2014 e continua a tenere i frequentatori del forum col fiato sospeso, centellinando le nuove fotografie che ogni tanto, generosamente, ci concede.

La Peach Pose è una sua creazione, una posa simpatica e divertente, non così facile da mettere in pratica. I collant sono altamente consigliati in questa posa, le cosce sono messe in primo piano e la scelta della luce giusta è più semplice se sulle gambe si indossano le calze.

Per ottenere una buona Peach Pose è fondamentale la posizione della macchina fotografica che deve essere messa molto in basso e con la giusta inclinazione. Quello che ci interessa sono le gambe!

4 Il fenicottero

La posa del fenicotteroAvete presente un fenicottero quando si mette in posiziona comoda, no? E' tutta una questione di gusti, a lui piace così. La posa del fenicottero prevede una posizione della gambe simile a quella delle zampe del bellissimo volatile, una completamente tesa che regge tutto il peso del corpo mentre l'altra viene tirata su fino a mettere la caviglia parallela al piano d'appoggio.

Il bello della posa del fenicottero è che è semplicissima, può essere eseguita al chiuso o all'aperto, con o senza calze. L'unica cosa altamente consigliata sono i tacchi: un paio di scarpe sufficientemente alte contribuirà a slanciare le caviglie e a rendere l'immagine meno statica.

Altrettanto obbligatoria è la gonna che deve essere corta, molto corta.

5 L'alba

Lo sgabelloLo sgabello è stato inventato per non essere troppo comodo da usare. I primi esemplari di questo oggetto d'arredamento, una via di mezzo tra una sedia e un trespolo, comparvero in un bar della Scozia; i gestori cercavano qualcosa che facesse sentire i clienti comodi ma non troppo, qualcosa che li invitasse ad andare a casa dopo aver consumato qualche birra e a non fermarsi troppo tempo al pub.

E' stata Alba Parietti a rendere lo sgabello qualcosa di utile, ai tempi di Galagoal lo usava per mettere in mostra le sue bellissime gambe ed è da lei che prende il nome la posa Alba che in realtà consente un numero quasi illimitato di variazioni. 

Anche in questo caso è fondamentale l'uso di una gonna cortissima e di scarpe alte, le calze sono un optional in grado di aumentare il valore della foto. La regola è che più la modella è scomoda più la foto risulterà interessante per l'osservatore.

6 Lo scivolo

Lo scivoloLa posa dello scivolo nasce da un'acuta osservazione dell'ottimo Zolfo. Osservando una bella foto, il nostra aveva notato che una gamba sembrava scivolare sull'altra, da cui il nome delle foto.

Non si tratta quindi di incrociare semplicemente le gambe ma di appoggiarne una sull'altra facendola scivolare. La posa è semplice, la scelta della giusta inquadratura un po' meno. 

Caratteristica della posa, se ben realizzata, è di "allungare" le gambe; è una posizione piuttosto naturale, rilassata, l'inquadratura e frontale ma le gambe devono essere stese lateralmente, questo crea l'effetto per cui tendono a sembrare ancora più lunghe.

7 Il tacco nel pugno

Il tacco nel pugnoSi tratta di una posa che crea un effetto molto dinamico, sia se la modella sta in piedi sia che questa rimanga sdraiata.

Nel primo caso infatti l'equilibrio risulterà più o meno precario, nel secondo invece la modella dovrà afferrare il tacco tendendo la gamba un po' come la corda di un arco, in entrambi i casi la posa del tacco nel pugno tenderà a offrire alla foto una sensazione di movimento.

Per questa posa sono ovviamente indispensabili i tacchi, la scelta delle calze dipende dalla situazione di luce e dal dettaglio della posizione delle gambe, diciamo pure che non sono obbligatorie.

8 A gambe levate

a gambe levateLa posa a gambe levate prevede la modella sdraiata o semi-sdraiata con le gambe puntate verso l'alto. 

E' una posa molto semplice ma, come altre che vedremo, senza qualche accorgimento sembra che la modella stia facendo ginnastica più che mettere in posa le gambe, per questo motivo è altamente consigliato farle indossare un paio di calze e di scarpe col tacco, tanto per togliere ogni eventuale dubbio e riportare le gambe al centro dell'attenzione dell'osservatore.

9 Il triangolo rettangolo

Il triangolo rettangoloLe gambe devono essere al centro della posa, sono loro le protagoniste dello scatto. Ci possono essere degli elementi di contorno, anche piacevoli, ma quello che ci interessa sono le gambe, per questo la posa del triangolo rettangolo può risultare interessante: pur essendo semplicissima e naturale è in grado di valorizzarle al meglio.

Le gambe sono tutte e due tese, quella in posizione verticale regge il peso, semplicissimo! Proprio per controbilanciare la semplicità tacchi, calze e magari un po' di coreografia sono i benvenuti, quel tanto che basta per aggiungere un po' di pepe alla fotografia.

10 La posa Angelina

La posa AngelinaAlla cerimonia degli Oscar del 2012, Angelina Jolie si è presentata con un lungo abito nero, dotato di uno spacco molto, molto pronunciato.

Per il divertimento del pubblico e dei fotografi si è messa in posa "esibendo" la gambe destra, spingendola fuori dallo spacco, dato che all'epoca aveva una pelle bianchissima il candore della gamba creava un grande contrasto con l'abito.

La posa non è passata inosservata, per un certo periodo è stata un tormentone in rete e successivamente alcune celebrità si sono cimentate nella posa Angelina, una delle poche tra quelle scelte dal vostro sito preferito in cui l'abito è fondamentale.

11 La bicicletta

La posa della biciclettaAnche quella della bicicletta è una posa che rischia di dare l'impressione che la modella stia facendo ginnastica, per scongiurare il pericolo è altissimamente consigliato farle indossare un paio di calze e magari delle scarpe con tacco alto, in questo modo ogni dubbio è fugato e l'attenzione dell'osservatore non si sposterà dalle gambe.

Il vantaggio di questa posizione è che permette di mettere in mostra entrambe le gambe e slanciarle, in particolare tenendone una puntata verso l'alto si crea un piacevole effetto di allungamento.

12 Il Pi greco

La posa del pi grecoNella posa del Pi greco la modella tiene le due gambe parallele, come le astine della lettera dell'alfabeto greco.

Il peso deve essere distribuito omogeneamente su entrambe le gambe che saranno quindi completamente distese; un paio di scarpe con un tacco pronunciato contribuirà a slanciarle.

L'inquadratura migliore è quella posteriore: non si riescono a vedere le caviglie e le ginocchia ma cosce, polpacci e glutei saranno messi in risalto; per questa posa le calze sono optional, è molto semplice da realizzare e adatta anche alle modelle più timide.

13 Il punto esclamativo

La posa del punto esclamativoPrendete un po' di Bardot Pose, di Peach Pose, aggiungete un pizzico di gambe levate e di bicicletta. Quello che ne vien fuori è la posa del punto esclamativo, dinamica, divertente e relativamente facile da realizzare.

Anche per questa posa calze e tacchi sono altamente consigliati; se ripresa frontalmente la posa del punto esclamativo è adatta anche a ritrarre modelle timide. 

14 La Sirena

La posa della sirenaNella posa della sirena (da non confondere con la sirenetta), al centro dell'immagine ci sono le gambe della modella, lasciate morbidamente stese in senso orizzontale un po' come se fossero una coda.

Ottima da eseguire in spiaggia, in costume da bagno, la posa della sirena si può fare anche sul pavimento o su un divano; a seconda dell'ambientazione scarpe e tacchi possono essere più o meno adatti. 

15 Abbey Road

La posa Abbey RoadLa posa Abbey Road prevede semplicemente una modella che cammina facendo una falcata un po' più lunga del normale, un passo allungato, un po' come i Beatles sulla copertina del famoso disco.

Per quanto riguarda gli accessori c'è grande libertà di scelta, a seconda della situazione di luce o dell'ambiente, al chiuso o all'aperto, si potranno mettere scarpe, calze, sandali, minigonne e qualunque altro capo possa mettere in evidenza le gambe.

La falcata allungata ha il pregio di slanciare molto il polpaccio, non a caso le modelle professioniste quando stanno lavorando cammino in questo modo, magari un po' innaturale ma per il tempo necessario a scattare una foto ce la si può fare!

16 La posa a ponte

La posa a ponteAnche la posa a ponte è piuttosto semplice da realizzare, la modella deve mettersi sdraiata a pancia in giù e sollevare i piedi puntandoli verso l'altro.

Per aggiungere un minimo di dinamicità alla posa è consigliabile indossare un paio di sandali o di scarpe con un bel tacco pronunciato, altrimenti l'attenzione dell'osservatore rischia di essere calamitata eccessivamente dai piedi. 

Le calze sono optional ma un bel paio di collant, di autoreggenti o di calze da reggicalze sono sempre le benvenuto, anche per questa posa semplice.

17 Alla finestra

La posa alla finestraPiù che una posa è un'inquadratura: la finestra offre una fonte di luce diffusa e di buon effetto, se la modella si siede, si sdraia o si mette in piedi sul davanzale interno si ottiene un contrasto con cui si possono evidenziare soprattutto le forme delle gambe. Più che di una posa quindi qui si tratta di una serie virtualmente infinita di possibilità, la posa delle finestra si presta ad un gran numero di varianti sia nella scelta specifica della posizione delle gambe sia in quella degli accessori, a cominciare dalle calze e dai tacchi.

18 Lo slip nel tacco

la posa dello slip taccoLa semplicissima posa dello slip nel tacco è poco più di un optional capace di aggiungere un po' di vivace dinamismo a una posa banale.

Obbligatorie, ovviamente, le scarpe dotate di un tacco pronunciato. I collant non funzionano, autoreggenti o calze e reggicalze possibili se non addirittura consigliati.

Per interpretare questa posa la modella deve stare a pancia in giù; dato che è di per sè è già piuttosto maliziosa è meglio non esagerare e non aggiungere altri elementi troppo sexy.

19 L'ostensione

La posa dell'ostensioneTutte le pose di cui parliamo e di cui vogliamo parlare hanno come protagoniste le gambe delle donne. Ne abbiamo viste alcune elaborate, altre molto semplici, qualche posa richiede obbligatoriamente calze o collant oppure vuole che la modella posi a piedi nudi o viceversa con delle scarpe con un tacco molto pronunciato, l'elemento che hanno tutte in comune sono le gambe, queste devono essere al centro dell'attenzione.

La posa dell'ostensione è sfacciata, la modella appoggia un piede su un rialzo (un gradino, una sedia, uno sgabello...) e mette in mostra la gamba, una posa di semplicità disarmante ma di sicura efficacia!

20 La posa a Delfino

La posa a delfinoCon il massimo rispetto per lo yoga e per chi pratica questa disciplina, qui non siamo interessati alla posizione del delfino ma alla posa a delfino, differenza che sembra sottile ma che invece è enorme. 

Qui ci interessano pose che mettano in risalto le gambe delle donne e quella a delfino è una posa, individuata per la prima volta dagli amici di best-legs, che prevede i piedi puntati verso il basso e il collo del piede ben teso.

L'occhio dell'osservatore viene attratto dai piedi della modella, le gambe piegate a squadro risultano dinamicamente allungate, è una posa semplice ed efficace che speriamo di vedere presto eseguita anche indossando un paio di calze velate. Proibite invece le scarpe, per questa posa la modella deve obbligatoriamente posare a piedi nudi.

21 La posa Delta

la posa del deltaNella posa del delta la modella deve stare accovacciata tenendo una gamba a formare un triangolo oppure la lettera greca Delta se si guardano entrambe le gambe.

Teoricamente si può fare a gambe nude ma la posa del delta riesce molto meglio indossando i collant.

Massima libertà per quanto riguarda le scarpe: la posa mette molto bene in evidenza i piedi e si possono ottenere ottimi risultati a piedi nudi o indossando un tacco alto.

22 La posa Marilyn

posa marilynLa Marilyn più che una vera e propria posa è un atteggiamento, un vezzo, una situazione.

Se anche non avete visto il film avete sicuramente presente la scena in cui la leggendaria attrice passa sopra una grata di ventilazione mentre indossa una lunga gonna bianca. E' agosto, fa un caldo porco e la bionda invece di scostarsi lascia che l'aria proveniente dal basso le rinfreschi le gambe mentre prova a tenere abbassata l'ampia gonna con le mani.
L'abito e i sandali bianchi e il vento che solleva la gonna sono gli ingredienti essenziali della posa Marilyn, da fare rigorosamente senza calze. 
Sono permesse delle variazioni, sui colori e sull'abbigliamento indossato purchè le gambe siano lasciate bene in mostra.

23 La posa del ragno

la posa del ragnoSe tutte le pose della nostra rassegna tendono a privilegiare le gambe, la posa del ragno porta questo concetto al massimo livello.

Si ottiene con un gioco ottico e con un'attenta scelta della posizione delle gambe e dei piedi, il risultato è che il corpo della modella sembra sparire e nella foto sembrano esserci solo un paio di lunghissime gambe.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Altro in Gambe famose

Katy Perry

Katheryn Elizabeth Hudson, per gli amici Katy Perry, è una talentuosa cantautrice americana; a noi più che le doti canore ci interessa sottolineare un'altra caratteristica della giovane cantante americana Leggi tutto
Altro in questa categoria: « Abbey Road La posa a ponte »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto