Le gambe delle donne
Gambe

Il punto esclamativo

Bentornati all’appuntamento con la posa del lunedì. Quella che presentiamo oggi è la posa del punto esclamativo che possiamo descrivere come l’unione della Bardot Pose, della Peach pose e di un esercizio di ginnastica. Per questa posa è fondamentale indossare le calze e possibilmente un paio di scarpe coi tacchi, senza questo piccolo accorgimento si corre il rischio di sembrare in palestra.

Il punto esclamativo
Il punto esclamativo

Oltre a rendere più belle le gambe le calze e le scarpe rendono la posa un po’ sexy. Uno dei vantaggi della posa è che non è indispensabile mostrare il volto, l’attenzione è concentrata sulle gambe che sono in posizione completamente diversa, una completamente tesa e l’altra completamente flessa. 

punto esclamativo in collant

La scelta della modella ritratta qui sopra, i collant neri, è probabilmente la migliore. In questo caso ha scelto calze un po’ spesse, con un collant più velato avrebbe ottenuto un effetto migliore. Anche le scarpe non sono il massimo, il tacco c’è ma il peep toe non è nè carne nè pesce, non mostra i piedi ma solo il ditone.

 Il punto esclamativo in autoreggenti

La seconda variante, eseguita con le calze autoreggenti, mette in evidenza un difettuccio della posa: se il fotografo non si mette di lato e non si usa la gamba piegata per coprirla, l’attenzione rischia di finire troppo sulla patata e distolta dalle gambe. Lo stratagemma della mano rende la foto meno volgare e la suola rossa delle scarpe in stile Laboutin aggiunge un tocco sexy, simpatico alla posa.

Il punto esclamativo in reggicalze

Qui sopra vediamo la terza foto proposta per la posa del punto esclamativo, questa volto il fotografo si è messo di lato, riprendendo il volto e il resto del corpo della modella. Il tocco magico che rende molto bella questa foto è la scelta delle calze, di nylon. Il reggicalze sposta l’attenzione dal volto e dal corpo alle cosce, il nylon con la sua particolare luminosità, l’effetto lucido ma non troppo e l’effetto aderente ma non troppo continua a trascinare lo sguardo dell’osservatore, lungo la gamba, sulla caviglia e infine sul piede levato. Non a caso si tratta di una foto di David Steen, mica pizza e fichi!

Abbiamo una terza foto di questa posa ma, per una volta e per motivi che capirete, la postiamo solo sul forum

Articoli correlati

Calza – giarrettiera intreccio

admin

Assistenti di volo in collant

admin

Fattore 13: la distanza

admin

3 commenti

Giancarlo 15 Ottobre 2023 at 5:30

I collants saranno anche belli ….
ma vuoi mettere un bel paio di cosce infilate nelle calze con la giarrettiera….
….. da urlo!!!!!!!

Rispondi
admin 1 Novembre 2023 at 0:48

Hai ragione ma è bello anche variare un po’ no?

Rispondi
Giancarlo 15 Ottobre 2023 at 5:32

Wow… che foto….e che gambe!!

Rispondi

Scrivi un commento