Le gambe delle donne
Il piacere di mostrare

Nycslphoto e Asta

I vecchi frequentatori del sito conoscono bene la Bardot Pose, i giovani invece dovranno documentarsi perchè è fondamentale sapere riconoscere la più iconica posa che ritrae una donna in collant. Sono anni che siamo a caccia di foto con donne in Bardot Pose e con il tempo abbiamo messo insieme una ragguardevole collezione

La posa originale è piuttosto datata, si deve andare indietro agli anni cinquanta del secolo scorso per individuare la prima posa, realizzata ovviamente da Brigitte Bardot che altrettanto ovviamente ha dato il nome alla posa.

La nostra caccia alle Bardot Pose è iniziata più o meno una decina di anni fa e in questi anni abbiamo avuto modo di notare un piacevole aumento della diffusione di foto con donne e ragazze in questa posa, nelle prossime settimane ne pubblicheremo un po’ tra le più meritevoli e più interessanti, la foto seguente è sicuramente una delle più curiose.

asta by nycslphoto001

Le due foto di questo set fanno sicuramente parte dello stesso set ma, nonostante le ricerche, non siamo riusciti a trovare informazioni precise nè sul fotografo nè sulla modella. Qualcosa abbiamo trovato: al 99% la modella si chiama Asta oppure questo pseudonimo, con quasi altrettanta certezza è stata scattata da un fotografo che si identificava con il tag Nycslphoto

asta by nycslphoto002

Associate a questo tag si trovano ancora un gran numero di fotografie che ritraggono donne e ragazze in collant, si tratta di foto realizzate in modo professionale, molte sono bellissime e quasi mai volgari, un tributo alle donne e alle loro gambe, peccato che non siamo riusciti ad avere notizie precise sull’autore, ci avrebbe fatto piacere poter attribuire direttamente la paternità della foto ma soprattutto sarebbe interessante sapere se il fotografo è ancora in attività e se continua a produrre immagini di qualità. come quelle di questo post.

Related posts

Il calendario Pirelli 2022

admin

Concluso il 18mo best legs: Franfallina vincitrice

admin

Viva Gaudì!

admin

Scrivi un commento

Vai alla barra degli strumenti