Le gambe delle donne
Gambe

La posa del ragno

Bentornati all’appuntamento con la posa del lunedì, dopo la pausa del lungo ponte del 25 aprile presentiamo oggi la posa del ragno, efficace e divertente ma che richiede un paio di gambe particolarmente lunghe e un ottimo fotografo

Una delle caratteristiche che più colpisce nelle gambe delle donne è la lunghezza: nella maggior parte dei casi un paio di gambe lunghe partono avvantaggiate, quasi a prescindere dalle forme o dalle proporzioni. 

La posa di questa settimana tende ad esasperare questa caratteristica, quasi ad eliminare dalla foto ogni altra possibile distrazione, non è soltanto una questione di focus, è proprio il tentativo (estremo) di mettere in mostra soltanto la lunghezza delle gambe ed è per questo che abbiamo deciso di chiamarla la posa del ragno: è pericolosa dato che in realtà sono numerosi i fattori che contribuiscono a creare la magia di un bel paio di gambe e la lunghezza è solo uno di questi.

Nella prima fotografia la modella gioca con un grande cappello che riesce a nascondere quasi completamente il resto del corpo, a renderlo puntiformi, proprio come in un ragno. Le gambe in collant sembrano apparire dal nulla e sembrano ancora più lunghe.

ragno 650

Nell’esempio seguente fotografo e modella usano alcuni trucchi piuttosto efficaci: tanto per cominciare la ragazza, che ha già di suo un paio di gambe lunghissime, indossa collant a righe verticali che contribuiscono a creare un effetto di allungamento; astutamente non indossa le scarpe e il disegno delle linee dei collant prosegue per tutta la lunghezza dei piedi che sono puntati al massimo.
Il fotografo ha scelto una posizione e un’ottica che, senza snaturare le proporzioni, evidenziano le lunghe e morbide linee delle gambe in primo piano e il risultato è notevole.

ragno2 650

Related posts

Sharon Stone per GQ

admin

Tributo a Gil Elvgren

admin

Circa cinquanta: Halle Berry

admin

Scrivi un commento

Vai alla barra degli strumenti