Le gambe delle donne
Moda

Il bello di un temporale al mare

Gambe abbronzateUna delle cose più belle di un temporale al mare è sedersi al coperto in un bar con vista sulla passeggiata fronte mare. Non è sempre semplice riuscire a trovare un locale col personale paziente con un tipo che armeggia continuamente con un computer portatile e una macchina fotografica digitale, beve e spende poco ma fuma tantissimo.
Il bello è che ad ogni scroscio d’acqua si assiste a un fuggi fuggi generalizzato, appena spunta il sole dopo lo scroscio le ragazze tornano a spuntare, come i granchietti violinisti dalla sabbia.
E’ bella l’atmosfera dopo il temporale perchè l’aria è più pulita, i colori sono più belli, la temperatura non è insopportabilmente calda e di conseguenza le ragazze possono dedicare un minimo di buon gusto all’abbigliamento dato che non devono concentrarsi esclusivamente sulla necessità di sopravvivere al caldo. Ho visto oggi cose impensabile soltanto ieri: unghie dei piedi curate e sandali neri con un pareo…. dello stesso colore. Un abbinamento cromatico e non random. Un caso? Niente affatto: poco più indietro vedo un’altra signora che ha finalmente trovato il tempo di curarsi i piedi e vestirsi decentemente. Fa quasi freschino e lo si capisce anche dal fatto che c’è una ragazza che si è messa gli stivali e poco più indietro una ragazza che, udite udite, ha messo dei collant.

Sembra incredibile eppure secondo me al mare le gambe delle donne non sono valorizzate al meglio, sono troppo nude, troppo cerettate e le donne devono concentrarsi a difendersi dal caldo e dalle ustioni dimenticando o trascurando l’estetica. La sera qualche volta la situazione migliora ma, in una serata normale, c’è il problema della cronica mancanza di tempo che sembra attanagliare tutte le donne dai 14 anni in su. Dopo una giornata di mare i tempi sono strettissimi, c’è da mettersi la crema doposole, farsi la doccia, cambiarsi d’abito e mangiare qualcosa. Una donna normale impiegherebbe al massimo 30 minuti per svolgere tutte queste operazioni, una donna al mare ha bisogno minimo di 2 ore e mezza per svolgere tutto questo e nel farlo avrà bisogno di usare contemporaneamente tutte le stanze della casa. Non ci provate neanche a togliervi le mutande in camera da letto perchè tanto lei è sotto la doccia. Non osate chiudervi in bagno perchè tanto lei sta cenando….

Un temporale vi salva da queste inutili corse, l’umore sarà elettrico, come il pelo dei gatti, ma ci sarà tempo, si vestiranno con calma, con un minimo di fortuna vi beccherete anche una trombatina imprevista, e si vestiranno più decentemente. Non c’è niente da fare: un temporale con tuoni e fulmini eccita le donne, se si devono vestire durante il temporale si metteranno tacchi, minigonna e calze nere. In bocca al lupo per il tragitto da casa al locale….

Related posts

Nicolette Mason

admin

La moda per l’autunno 2017

admin

Ma che carine!!!!

amemi

1 commento

Anonimo 11 Maggio 2011 at 8:51

Che due angeli! Quello di destra sembra proprio Asia Carrera

Rispondi

Scrivi un commento

Vai alla barra degli strumenti