Le gambe delle donne
Calze e collant

Felice Halloween

Come passerete la notte di Halloween? Se non avete trovato una festa a tema, se odiate i costumi e i travestimenti, se proprio non vi va l’idea di uscire di casa abbiamo qualche consiglio per voi

La notte di Halloween è ormai definitivamente entrata a far parte della nostra cultura, per come la vedo io è una specie di Carnevale per adulti, a tema Horror. Certo, teoricamente i bambini sono i protagonisti di questa festa ma sappiamo benissimo che la sera del trentuno in moltissimi locali ci saranno feste a tema pieni di ragazze (e ragazzi) con vestiti succinti e spesso decisamente apprezzabili anche dal “nostro punto” di vista.

Può essere una buona occasione per provare a indossare calze e collant particolari, oppure uno di quei costumi che sono in vendita nei negozi specializzati, una occasione per vestirsi sexy senza sentirsi fuori dall’atmosfera generale, insomma un’altra ottima occasione per divertirsi e magari conoscere qualcuno.

Se invece odiate la vita sociale e i party, non vi piace mettervi in maschera, non volete vedere belle ragazze in abiti succinti a mostrare le gambe come Elvira (la signora della notte) oppure per qualche altro motivo preferite passare la serata in casa, anche in questo c’è il modo per celebrare la notte di Halloween restando in tema ovvero spararsi uno (o più) film dell’orrore o del terrore.

 Se non siete esperti del genere potete consultare la nuova bibbia del settore: la guida al cinema horror uscito recentemente in libreria, oppure potete seguire il consiglio di Martina Garcia (foto) e riscoprire qualche classico del terrore di qualche anno fa e guardarvi un film di Alfred Hitchcock. Psycho e Gli uccelli, se non li avete mai visti, possono essere una buona idea per una serata a tema.

Martina Garcia, se per caso non ne avete mai sentito parlare, è una attrice colombiana attiva al cinema e in televisione; oltre ad avere un gran bel paio di gambe dimostra di saperle posare magnificamente, come si vede in questa “quasi Bardot Pose” che ha realizzato anni fa, nuda e vestita di soli collant neri velati, gambe incrociate in una posizione asimmetrica ma soprattutto si è messa sul letto invece che sul pavimento, posizione più comoda della Bardot Pose originale ma non è la stessa cosa.

martina garcía in Bardot Pose

Articoli correlati

Il ritorno di Jennifer

admin

Spogliamoci così, senza pudor…

admin

Gli spogliarelli più seducenti

admin

Scrivi un commento