Le gambe delle donne
Il piacere di mostrare

Fashion My Legs

Fashion bloggerIl blog che segnaliamo è un po’ diverso da altri che abbiamo già incontrato. La fashion blogger in questione, Lisa, più che mostrare sè stessa offre commenti e consigli su come esaltare le gambe sfruttando al massimo calze e collant. Sì, avete capito bene, come dice lei stessa Lisa ama le calze e i collant al punto che non capisce come si possa fare a meno di questi indispensabili capi di abbigliamento. 
Nata e cresciuta in Inghilterra Lisa aggiunge considerazioni di semplice buon senso a quelle legate al buon gusto: a Londra fa freddo, come è possibile che le donne sia così masochiste da rinunciare ai collant, rinunciando a mostrare gambe più belle ed esponendole al freddo e alle intemperie? Per questo motivo è nato FML un blog per donne ricco di consigli su come valorizzare al meglio le gambe sfruttando le calze.

La bella ragazza in collant neri che vedete nella foto qui accanto, ad esempio, non è Lisa ma un look che lei ha trovato interessante e commentato nel blog.

Curiosando nel blog si incontrano post memorabili, da una serie di commenti al look delle celebrità (uno fra tutti quello dedicato a Katy Perry), la guida per indossare i collant neri e uno bellissimo dedicato alle donne di taglia plus ma in realtà c’è un numero incredibili di post, uno più interessante dell’altro. 

Il blog esiste dal 2008 quindi ci sono alcune variazioni di gusti e parecchie variazioni di stile ma il filo conduttore sembra essere questo: Lisa parte dalle gambe e dai collant come punto centrale del suo articolo, soltanto successivamente si mette a cercare abbinamenti modaioli e a quel punto si scatenano vestiti e accessori in tutte le possibili variazioni cromatiche.

Un monumento è il minimo che dovremmo fare a questo blog e a Lisa, ce ne vorrebbero di più di donne e di blogger così!

Related posts

Miss giugno 2017

admin

Zettai ryōiki: la zona proibita

admin

Cecilia

admin

2 commenti

Zolfo 18 Marzo 2014 at 6:53

Nobel per LIsa!!! ahahah

Rispondi
saro 18 Marzo 2014 at 14:27

E’ incredibile che quest'”idea” sia venuta ad una inglese che, in genere, di fashion non ci capiscono una mazza!

Rispondi

Scrivi un commento

Vai alla barra degli strumenti