Le gambe delle donne
Il piacere di mostrare

Calze parigine: le preferite dei feticisti

Ah, le calze parigine! Quelle deliziose cosine che arrivano appena sopra il ginocchio e che fanno subito venire in mente la Francia, l’amore e… il feticismo! Sì, avete capito bene, queste calzette apparentemente innocenti sono in realtà le beniamine di molti feticisti. Ma perché? Cosa hanno di così speciale?

Parigine alla finestra
Parigine alla finestra

Innanzitutto, le parigine sono molto sensuali. Quel loro fermarsi a metà coscia, lasciando intravedere una porzione di pelle nuda prima che la gonna inizi, ha un che di provocante. È come un invito a sbirciare oltre, a immaginare cosa ci sia più su. Non a caso, sono spesso protagoniste di scatti intriganti e di video ad alto tasso erotico.

Ma non è solo una questione di estetica. Per i feticisti, le parigine hanno un fascino tattile irresistibile. Quel delizioso bordo elastico che stringe la coscia, il nylon che accarezza la pelle… Una tentazione a cui è difficile resistere! C’è chi non vede l’ora di far scorrere le mani lungo quelle gambe velate, e chi invece preferisce il piacere di sfilarle lentamente, centimetro dopo centimetro.

E poi, ammettiamolo, le calze parigine hanno un che di “proibito”. Sarà perché ricordano le divise da collegiale, o perché evocano certe fantasie da “Lolita”, fatto sta che indossarle fa sentire un po’ birichine. E si sa, il proibito ha sempre un fascino irresistibile!

Calze Parigine Bianche
Calze Parigine Bianche

Certo, non sono comode come i collant, bisogna stare attente a non farle scivolare giù e a volte lasciano quell’antiestetico segno sulla coscia. Ma chissenefrega, vuoi mettere la soddisfazione di sentirsi una femme fatale con due semplici pezzi di nylon?

Ora, cari lettori, dopo tutto questo entusiasmo devo farvi una confessione: a me, le calze parigine proprio non piacciono! Sì, lo so, è uno scandalo, ma che ci volete fare? Ognuna ha i suoi gusti!

Innanzitutto, alla mia veneranda età, mi sentirei un po’ ridicola a indossarle. Sembrerei una di quelle signore che si vestono come ragazzine per sembrare più giovani. E poi, parliamoci chiaro, con le mie gambe un po’ “in carne” (eufemismo per non dire cicciotelle), le parigine mi farebbero sembrare un salame legato a metà! La modella della foto qui sotto è l’esempio perfetto di come invece su di lei le parigine stiano perfettamente. E’ una questione di fisico e di età, e lo dico senza nessuna invidia!

Parigine in riva al mare
Parigine in riva al mare

E che fatica tenerle su! Sarà che io sono sempre di corsa, ma dopo cinque minuti mi ritroverei con una calza all’altezza della caviglia e l’altra al ginocchio. Un disastro! Per non parlare di quando si arrotolano su se stesse creando quell’effetto “salsicciotto” che è tutto tranne che sexy.

Insomma, capisco perché piacciano tanto ai feticisti e alle ragazze più giovani, ma per quanto mi riguarda, preferisco mille volte un bel paio di collant colorati o delle calze autoreggenti. Molto più comodi, pratici e adatti al mio stile un po’ sopra le righe!

Ma ehi, non prendetemi troppo sul serio! Se voi amate le parigine, continuate a indossarle con orgoglio. Dopotutto, la moda è fatta per divertirsi e sentirsi belle, no? E chissà, magari un giorno cambierò idea e mi vedrete sfilare per le strade di San Paolo con un bel paio di parigine. Mai dire mai!

Articoli correlati

Scrivi un commento