I denari, lo stile e il portafogli

  • Scritto da 
  • Lunedì, 08 Maggio 2017 22:09
  • 0

Quando si tratta di calze e collant tutti sanno che ci sono differenti taglie, sfumature e spessori. C’è una vasta gamma di marchi e di stili da cui scegliere e spesso la nostra scelta è limitata solo dalla nostre conoscenze o dalle nostre esperienze. Ma sapete veramente che relazione c’è tra i denari e lo spessore delle calze, il vostro look e il vostro portafogli?

Cosa sono i denari?

I denari sono il nome tecnico usato per pesare il filo usato per tessere le calze. 1 denaro significa che 9.000 metri di filo pesano un grammo. Questo significa che più basso è il numero di denari più sottili sono le calze e quindi anche più fragili sono le autoreggenti e le collant.
Raggruppamenti delle calze

Denier
Per rendere più semplice la scelte delle calze, collant e autoreggenti vengono generalmente suddivise in questi gruppi:

  • ultra-velate: tutte le calze dai 10 denari in giù
  • velate: calze tra 10 e 20 denari
  • semi-velate: calze tra 20 e 40 denari
  • opache: quelle tra 40 e 70 denari
  • spesse: tutte le calze con 70 o più denari

La scelta delle calze in base al guardaroba e allo stile

La scelta delle calze dovrebbe essere influenzata da alcuni fattori e in particolare:

  • il periodo dell’anno
  • lo stile del vestito e delle scarpe
  • l’aspetto in generale

Il periodo dell’anno e la stagione giocano ovviamente un ruolo essenziale nella scelta iniziale. In generale in primavera e nei mesi estivi si sceglierà qualcosa di leggero ovvero delle calze ultra-velate, velate oppure in certi casi delle semi-velate. Viceversa in inverno la scelta ricadrà su qualcosa di più spesso e di più caldo ovvero calze opache oppure spesse.
In ogni caso lo stile dell’abito e le scarpe avranno sempre un ruolo fondamentale nella scelta delle calze. Se indossate delle scarpe aperte o dei sandali dovreste prendere delle collant che hanno la punta velata e priva di cuciture oppure quelle con la punta aperta, in ogni caso dovrebbero essere delle calze molto leggere.
La copertura e l’aspetto delle gambe sono altri aspetti che andrebbero tenuti in grande considerazione. Più basso il numero di denari più le gambe saranno in mostra. La maggior parte delle calze velate e ultra-velate daranno la sensazione delle gambe nude con la possibilità di modificare leggermente il tono del colore della pelle e aggiungere un po’ di lucentezza. In generale andrebbe scelta una tonalità leggermente più scura di quella della vostra pelle, le collant le faranno sembrare leggermente abbronzate con un effetto “cosmetico”.
Anche le semi-opache lasceranno vedere la pelle ma in misura minore mentre le collant opache e spesse genereranno un blocco caldo e colorato che contemporaneamente nasconderà completamente il colore della pelle delle vostre gambe.

Autoreggenti levante ultravelate

Gli effetti sul portafoglio

Comprendere le differenze e le caratteristiche delle calze a seconda dei denari vi darà anche qualche vantaggio in termini finanziari: in generale più sottili sono le calze più sono sono fragili ma, allo stesso tempo, più sono sottili e più sono costose.
Se state cercando delle collant da usare tutto l’anno scegliere uno spessore maggiore vi farà risparmiare parecchio. Se invece state cercando qualcosa per un’occasione speciale allora vale la pena spendere per comprare delle collant ultra-velate adatte ai sandali o alle scarpe aperte.
Avete voglia di sperimentare un po’ nei mesi invernali? In questo caso la scelta migliore sono delle calze opache, magari colorate o con qualche fantasia vivace per completare il vestito. Se oltre a questo volete mettere in mostra le gambe allora la scelta giusta sono le semi-velate. Se volete semplicemente tenere al caldo le gambe allora la scelta logica sono le calze più spesse.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Altro in Gambe

Le gambe nella storia: Tina Turner

La nostra carrellata sulle gambe che hanno fatto la storia approda negli anni settanta e non poteva che essere Tina Turner la donna più rappresentativa di questo periodo, una bellezza che si è conquistata uno spazio di prima grandezza in parecchi decenni Leggi tutto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto