Perchè tanti uomini amano le gambe in collant?

  • Scritto da 
  • Venerdì, 08 Marzo 2019 08:42
  • 0

Anche se non tutti sono disposti ad ammetterlo…
Avrò avuto circa 19 anni quando mi sono accorta per la prima volta che ad alcuni uomini piacciono molto i piedi, le calze, che sono veri feticisti. Almeno un po' di teoria la sapevo. Il feticismo per le calze dovrebbe essere una cosa piuttosto semplice, una derivazione del feticismo per i piedi ed è quando un uomo (o una donna) prova un’emozione erotica più o meno intensa nel vedere qualcuno che indossa calze o collant.

Per me era una cosa piuttosto bizzarra…

Sono nata e cresciuta in Brasile, dalle mie parti i collant non sono una cosa molto comune ma… voglio dire… ho provato a usarli, da ragazza e non ci ho visto proprio niente di sexy.
Almeno questo era il mio punto di vista. Prudono, hanno la spiacevole abitudine di scendere e, quando fa caldo, ti fanno sentire le gambe come due cotechini. Quindi, anche se sapevo cosa era il feticismo dei piedi e delle calze, per me era tutto molto teorico, almeno fino a quando non ne ho avuto un’esperienza di prima mano.

Immaginate un piovoso giorno d’autunno, una ragazza di 19 anni (sì, la sottoscritta) che corre in mezzo alla strada, in ritardo come al solito. In quel periodo lavoravo come commessa in un negozio di abbigliamento quindi indossavo un completo nuovo e i collant. Per la cronaca: non era una vera e propria uniforme, non era obbligatorio indossare le calze ma tutte le ragazze “più anziane” del negozio lo facevano e così anche io mi ero adeguata.
Mentre la ragazza camminava cercando di ripararsi dalla pioggia un ragazzo elegante le si è avvicinato e le ha chiesto qualcosa tipo: “signorina, le posso fare una domanda?
La ragazza ha annuito. Grosso errore.
“sono un feticista dei piedi e delle calze, la cosa le interessa?
Il ragazzo non sembrava un tipo pericoloso e anche la domanda in sé non era poi così scandalosa. Quello che quel giorno mi ha colpita è stato il coraggio, la faccia tosta se preferite, di questo ragazzo che si è avvicinato a una perfetta sconosciuta per chiederle così direttamente se potevamo avere un feticismo in comune, mi sembrava tutto così strano. Era come se il suo feticismo per i piedi e per le calze non fosse qualcosa di personale, intimo o qualcosa che lo coinvolgeva ma piuttosto qualcosa che lo costringeva ad assumere ogni giorno una certa dose di… qualcosa.
Quel giorno ho cominciato a leggere un po’ di libri e ad informarmi sull’argomento e ho iniziato a scoprire che questa passione per i piedi e per le calze è sorprendente diffusa.
Ecco alcune delle conclusioni cui sono giunta, in seguito a tante letture ma anche grazie ad esperienze dirette che mi sono fatta successivamente

Il feticismo dei piedi pare essere collegato al modo in cui funziona il nostro cervello

quentin fetish

Vilanayar Ramachandran, neuropsichiatra e direttore del Centro per il Cervello e la Cognizione dell’Università della California, a San Diego, ha scoperto casualmente un collegamento tra il cervello e il feticismo dei piedi mentre stava lavorando a una ricerca che riguardava gli organi fantasma. Nel tentativo di capire come gli arti amputati possano ancora causare dolore ai pazienti, ha scoperto che ha a che fare con la "mappa corporea" del cervello. La mappa corporea, in sostanza, è esattamente quello che sembra, una guida che determina quale parte del cervello coinvolge quale parte del corpo. Secondo le sue ricerche quando una persona continua a sentire dolore dopo la perdita di un arto, è perché il loro cervello non è riuscito a cancellare – per così dire – la corrispondente parte dalla sua mappa del corpo.
Ramachandran fu ancora più sorpreso di scoprire che in alcuni pazienti, mentre non sentivano alcun dolore alle membra non più attaccate ai loro corpi, sentivano lì l'eccitazione sessuale. La sua opinione è che in questi casi, non solo il cervello non è riuscito a cancellare l'arto dalla mappa del suo corpo, ma ha ricablato la mappa per sentire piacere in quella zona.
Praticamente questi pazienti stavano praticamente perdendo gli arti e poi avevano degli orgasmi fantasma, il che è totalmente folle e, quindi, fantastico!
Ramachandran è quindi giunto alla conclusione che nella mappa del corpo presente nel cervello, l’area associata alla stimolazione genitale e l’area associata con i piedi sono direttamente adiacenti l’una con l’altra. Secondo la sua teoria non è affatto sorprendente che ci siano così tante persone con il feticismo del piede, per lui il cervello di queste persone ha semplicemente ricablato la sensazione di piacere per cui l’eccitazione “sconfina” da una zona all’altra, passando direttamente dalla stimolazione genitale alla sezione del piede e viceversa.
Questa teoria spiegherebbe, tra le altre cose, non solo perché ci sono così tanti uomini con il feticismo del piede ma anche perché i piedi sono importanti anche per le donne che spesso non disdegnano di assecondare questo feticismo, la mappa infatti è la stessa per il cervello degli uomini e delle donne.

Il feticismo delle calze (o dei collant) ha a che fare con la “perfezione”

Gwyneth Paltrow stockings

C’è un motivo per cui i feticisti dei piedi e delle calze sono i più comuni di tutti gli “stranucci”. I due feticismi sono distinti e separati ma c’è una certa sovrapposizione, il che ha senso, se ci pensate.
Le calze si usano per le gambe e i piedi sono proprio in fondo alle gambe, non è logico?
Il feticismo delle calze è collegato a quello della biancheria intima in generale, in entrambi i casi una persona con questa passione si sente eccitata nel vedere altre persone che indossano questi e, in alcuni casi, indossandoli.
Se un uomo ama i piedi e ama i collant, si sentirà particolarmente eccitato sapendo quanto è facile togliere le scarpe di una donna quando lei indossa le calze, avete tutti presente il dangling, no?
Inoltre molti trovano le calze di nylon così incredibilmente sexy per il modo in cui trasformano le gambe facendole diventare… velatamente perfette. Le cicatrici, i graffi, i lividi, le macchie le vene varicose che hanno tutte le donne spariscono come per magia e al loro posto si materializzano due steli che sembrano uscire dritti dritti da una rivista patinata. Perfette. Fantastico, no?
Irresistible, no?

Il feticismo per i piedi potrebbe anche essere collegato alla paura per le malattie

Jennifer Aniston Feet

Non vi spaventate e non mi fraintendete: leggo il sito da un po’ e mi sono fatta un’idea dei lettori del sito e non sto affatto dicendo che la vostra passione per i piedi, per le gambe e per la calze sia qualcosa di sbagliato o di malato… anzi. Quello che voglio dire è che alcuni scienziati hanno trovato una correlazione tra l’aumento dei tassi di malattie sessualmente trasmissibili in alcune popolazioni e un aumento del numero di persone che dice di avere un feticismo per i piedi.
Questi ricercatori credono che quando un rapporto non protetto è ancora meno sicuro del solito, a causa dell’aumento dei tassi di infezione, il cervello inizia a mandare dei segnali di allarme per proteggerci, avvertendoci sulla sessualità di cose che sono tipicamente molto poco sexy, come ad esempio i calli, o l’odore della scarpa di una donna per tenerci fuori dai guai e offrire allo stesso tempo un percorso sicuro per la soddisfazione sessuale.
Un messaggio utile e sicuro, per la precisione, anche se un po’ rozzo.
E’ anche interessante notare che, mentre il feticismo per i collant e per i piedi sono strettamente collegati, tendono attrarre persone con percorsi di vita molto diversi all’interno della comunità degli stranucci.
La teorie scientifiche abbondano per quanto riguarda la crescita dei feticismi ma sono tutte teorie – appunto – e non esistono risposte definitive o certezze.
Secondo il mio parere, totalmente non scientifico, potrebbe esserci qualcosa di vero in ognuna di queste teorie, almeno a livello statistico anche se poi ogni individuo è un caso a sé. Secondo me deriva tutto dalla nostra biochimica, dal nostro passato e dall’ambiente che ci circonda. In altre parole è tutta questione di Chi Siamo.

Vota questo articolo
(1 Vota)

Altro in Gambe famose

Catherine Weiss

Forse non ha conquistato la fama e la notorietà che merita, Catherine Weiss è una modella americana capace di eseguire (con l'aiuto di un ottimo fotografo) una perfetta Bardot Pose. Leggi tutto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto