Modella e fotografa: Bunny Yeager

Linnea Eleanor Yeager è nata in Pennsylvania nel 1929 e si è trasferita ancora bambina in Florida, dove ha completato gli studi. E' stato probabilmente mentre frequentava il liceo che si è guadagnata il soprannome di "bunny", secondo una versione è stata lei stessa a scegliere il nick "coniglietta" dopo aver visto un film di Lana Turner ma un'altra versione cita una sua fotografia in cui posava come coniglio pasquale che deve aver catturato l'attenzione.

Già perchè almeno inizialmente Bunny lavorava come modella ma quello che voleva fare davvero era la fotografa, non è la prima volta che ci troviamo a parlare di un'artista o di una fotografa bellissima, in passato abbiamo parlato di Jana Krenova che è un esempio più moderno di questo doppio ruolo.

Togliamoci subito ogni dubbio: Bunny era bellissima!

le gambe di l bunny yeager

Quello che però le interessava davvero era scattare le fotografie ed era veramente brava, nella foto qui sotto per esempio Bunny è in primo piano che sistema la macchina fotografica, suo "assistente" è Sammy Davis Jr e... no, la modella non è Marilyn Monroe...

KfGnkgC

La svolta della sua carriera avvenne nel 1954 quando incontrò Bettie Page. La loro collaborazione durò un anno ma fu fondamentale per entrambe, Bunny creò più di 1000 fotografie di quella che era ancora un astro nascente, contribuendo in modo decisivo alla nascita di una stella e a creare il mito. 

Bunny Yeager e Betty Page

La sua bravura come fotografa non passò inosservata e per tutti gli anni cinquanta e sessanta la Yeager fu una delle più apprezzate e ricercate fotografe di pin-up e collaborò con le riviste più note, da Esquire a Playboy, Cosmopolitan, Pageant. Sua è la famosissima immagine di Ursula Andress che emerge dal mare in bikini, dal film Dr No della intramontabile serie James Bond.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Altro in Calze e collant

Miss Settembre 2019

Una ragazza con un problema di dipendenza da tacchi e calze, così si presenta Emily, la nostra Miss Settembre 2019 ma la sua è una di quelle dipendenze che non nuocciono alla salute, anzi fanno molto bene, soprattutto agli altri. Leggi tutto
Altro in questa categoria: « Circa 50: Demi Moore Andrew Tarusov »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto