Jerry T N Thompson

Fin dalla sua prima uscita, nel 1943, lo Artist Sketch Pad ebbe subito un grandissimo successo e divenne un'istituzione, tanto che le pubblicazioni continuarono ininterrottamente per più di venti anni. 

Marzo 1958

Si trattava in buona sostanza di un calendario, non troppo diverso da quelli che circolano ancora oggi, con immagine piene e spirale nella parte superiore.
Sulla pagina di ogni mese campeggiava una pin-up interpretata da un artista, il creatore della serie era Earl MacPherson e nel 1948 il nostro Jerry Thompson venne incaricato di fargli da assistente. Quando, alla fine del 1951, MacPherson si ammalò di poliomielite, Thompson venne promosso l'incarico e prese la direzione del progetto, incarico che mantenne fino al 1951, occupandosi contemporaneamente di progetti analoghi.

L'immagine legata al mese di settembre 1952, intitolata "Want to see me swing my baton?" ebbe un tale successo che venne anche stampata e distribuita singolarmente, è sicuramente la tavola più conosciuta di T N Thompson.

Want to See Me Swing My Baton ?

Thompson usava tecniche diverse nella stessa tavola, spesso mescolando carboncino, matite, colori e pastelli. Di tutte le sue tavole non tutte sono firmate, approssimativamente solo la metà.

Le pin-up dell'artista ricalcano lo stereotipo della donna occhetta un po' svampita, sempre al telefono, con il cagnolino, la donna cui capitano gli incidenti più strani in cui finisce per mettere in mostra le gambe e le calze.

Il cagnolino, le calze e le mutande cascate

Vota questo articolo
(0 Voti)

Altro in Gambe

Circa cinquanta: Cindy Crawford

Anche lei, una delle supermodelle più famose del mondo, ha superato la soglia dei cinquanta, come sono le sue gambe oggi? Ancora perfette? Probabilmente no, eppure è più bella che mai! Leggi tutto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto