Sono i collant a fare la differenza!

A ben guardare non è solo in primavera ma anche nelle altre stagioni sono le calze a fare la differenza ma, invece di incaponirsi su cavilli tecnici ricordiamo alle nostre donne, a tutte le donne che ci circondano, amiche, mogli, amanti, fidanzate, colleghe, compagne che la primavera è finalmente arrivata! 
Non siamo ancora arrivati al caldo, quello vero, e il meteo sembra regalarci una fine di aprile piuttosto varia, è il momento perfetto per le donne per mostrare la loro creatività nel vestire. E' il momento dei collant!

L'inverno è triste, buio, freddo e permette pochissime variazioni dato che ci si trova a dover uscire sempre con la stessa copertura in kevlar-berillio antigelo. Anche a latitudini migliori di quelle frequentate dal sottoscritto c'è sempre bisogno di un cappotto e la tentazione di mettere i pantaloni è forte. Molte donne dicono che i calzoni sono comodi, tengono caldo... sappiamo già tutto!
Ora però l'inverno è finito e voi donne potete sbizzarrirvi. Non pensate solo alle scarpe, il numero di gonne e shorts che potete mettere in questa stagione è enorme, le combinazioni di colori che si possono creare con magliette e camicette le moltiplica ma una variegata scelta di calze e collant nella loro moltitudine di disegni e colori fa tendere il numero all'infinito!

Collant colorati primaverili

I collant in primavera non devono essere coprenti. Non è un consiglio, è un obbligo morale. Noi uomini non vediamo le gambe delle donne da mesi, è ora di mettere fine a questa astinenza! Accettiamo con piacere tutte le varianti di calze, leggings compresi, ma la primavera è la stagione in cui vanno provati i collant di tutti i colori e con le fantasie più stravaganti. Donne, è il vostro momento! Mettete in mostra le vostre belle, bellissime gambe! Fatecele vedere con tante variazioni di calze e collant: costano poco, sono divertenti e creano diversità nel vostro abbigliamento!

Vota questo articolo
(0 Voti)

Altro in Calze e collant

La primavera - estate di Wolford

L'estate Wolford 2014 accende i riflettori su una femminilità tutta naturale, valorizzata da note etnico-coloniali e luminosità anni Settanta. Musa ispiratrice Marisa Berenson, top model dall'eleganza senza tempo e regina delle passerelle negli anni Sessanta e Settanta.  Leggi tutto
Altro in questa categoria: « La moda e gli oroscopi Chiappe reali »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto