Chocoball Cosplayer

Quali sono le caratteristiche di una brava cosplayer? Sicuramente deve essere un po' "nerd", deve saper riconoscere al volo personaggi di fumetti, cartoni animati, videogiochi...

Deve essere brava a farsi i costumi, costruire accessori, spade, scudi, ali... oltre a capacità sartoriali deve avere familiarità con colla, forbici e altri attrezzi.

Deve essere carina e anche piuttosto fotogenica, può sembrare un po' ingiusto ma è un fatto, i costumi sono importanti e ce ne sono di bellissimi ma tra quelli che vedranno la foto molti si concentreranno sulla bellezza della ragazza.

Una goccia di esibizionismo quindi è una componente utile, se non essenziale, e qui veniamo alla caratteristica più evidente di Chocoball che è una cosplayer giapponese che di esibizionismo ne ha un oceano più che una goccia. In anni e anni di coplay la ragazza ha "interpretato" decine di personaggi, nessuno troppo sexy e bisogna ammettere onestamente che i suoi costumi non sono particolarmente sofisticati, quello che contraddistingue la maggior parte delle sue fotografie è la grande voglia di mettersi in mostra e in particolare di mettere in mostra le gambe.

Chocoball non ha delle gambe particolarmente belle, ama moltissimo usare calze e collant nei suoi costumi come potete vedere nell'ampia galleria inclusa in questo post. Proprio per questo, a nostro giudizio, deve essere apprezzata e lodata: tutte le gambe delle donne devono essere mostrate, non solo quelle delle modelle o delle miss. Un sincero "brava" a chocoball e mille di questi costumi!

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Altro in Moda

Buona o pessima idea?

Questa è una di quelle idee che poteva nascere soltanto in Giappone: i collant con le unghie dipinte sopra, fine delle lunghe sessioni di pedicure, basta allo smalto. Ma siamo sicuri che sia una buona idea? Leggi tutto
Altro in questa categoria: « Miss Maggio 2016 La Bardot Pose di Peach »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto